Espressioni e modi di dire simpatici in Toscana

Continua la rassegna dei proverbi e modi di dire Toscani,  raccolti nel libro di Carlo Groppi (nella foto la copertina del libro)…E’ simpatico notare i riferimenti agresti alla vita in campagna e alle donne, tipici di una cultura contadina…. ci scusiamo per la volgarità di alcuni di essi…ma credetemi sto cercando di inserire quelli più pudici….immaginate come sono gli altri!!!!!
1) Caterina fammi lume,
ho una pulce in un orecchio,
che mi rode il tenerume,Caterina, fammi lume
2) chi ha rogna da grattare
e moglie da guardarenon gli manca mai da fare
3) cos’è l’amore
L’amore è quella cosa che viene giù dall’ossa,
e si tramuta in liquido, quando la fava ingrossa
4) Chi vuole i fichi abbassi i rami,
chi vuol le figlie accarezzi le mamme
5) chi non sa cosa siano malanni e doglie,
se non è maritato prenda moglie
6) Fa prima una donna a trovare una scusa
che il topo il buco
7) Far l’amore con la moglie,
e come sparare a una lepre morta

Altri proverbi e modi di dire Toscani

Questa voce è stata pubblicata in proverbi, modi di dire e dialetto toscano e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>